PER AMORE...NON TACERO'

30.12.2016 20:44

Ho celebrato la S. Messa della notte , la notte santa , in totale solitudine ….. come mi è stato imposto “ in assenza di pubblico “ ( ma permettetemi di ricordare a chi ha scritto quella sentenza che non siamo a teatro e nemmeno al cinema , quel “ pubblico “ ha la sua dignità è popolo e popolo di fedeli ) …. Ho avuto piacere di soffermarmi brevissimamente a meditare due parole della prima lettura della Messa Vespertina , tratta dal libro del profeta Isaia e precisamente : “ …. per amore … non tacerò …. “ . Il profeta che è uomo scelto e ispirato , colui che fa risuonare , non la sua parola , ma la Parola di Dio , ci fa comprendere che la celebre frase : “ … il più bel tacer non fu mai scritto … “ attribuita a Dante , è carta straccia nel linguaggio cristiano . Se si tace non si proferisce parola e noi sappiamo che la Parola è il Cristo , e che Dio comunica con l’uomo attraverso la Parola …. proferita e scritta …. alla Parola divenuta carne : “ …. e il Verbo si fece carne … “ ( Gv. 1,14 ) e ancora nel prologo di Giovanni leggiamo ( 1,1 ) : “ In principio era il Verbo , il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio “ . La parola dunque , non il tacere …. e la parola per amore … cioè la parola che costa , che ti mette a nudo , la parola che ti fa libero . Cristo è tutto questo , parola , amore e libertà . Liberamente su quella croce è salito nudo , sappiamo dai racconti degli storici che per dileggio , i condannati alla crocefissione venivano denudati , esposti nudi al dileggio del popolo , e sappiamo come per amore ci si spogli , ci si lasci spogliare , ci si consegni liberamente all’altro , all’amato …. per generare . Per amore si parla , si è verbo , si è fecondi . La base del rapporto è dunque la parola , …. senza la quale non si ha rapporto , non si ha dialogo , non si genera . Dalla parola , dal rapporto , dal dialogo , dal confronto si genera ….. si genera la verità frutto dell’amore , conseguenza dell’amore , della totale disponibilità , ma non basta ….. da quel rapporto , da quel non tacere si genera la fede reciproca , quel porsi nelle mani dell’altro , affidarsi all’altro , tanto da permettere all’altro di entrare , di penetrare l’intimità di chi gli è più prossimo . Dante , poeta , è uomo e l’uomo tace , tace di fronte al mistero perché l’uomo non comprende la reciprocità , il mistero della reciprocità : “ Padre perdonali , perché non sanno quello che fanno …. “ ( Lc. 23,34 ) . La Parola non è compresa , la Parola inquieta quando è portatrice di verità dunque si preferisce tacere , ecco che Dio attraverso i suoi profeti e al Figlio suo invece ci spinge ad essere prodighi di parola e di verità …. perché la Parola , dunque la verità ci fa liberi : “ Se rimanete nella mia parola siete davvero miei discepoli ; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi “ ( Gv. 8, 34 ) . La parola dunque è verità e se è verità , la verità si proclama , la si pretende … la si urla . Taccio se sono bugiardo , se non dico la verità . Taccio se non sono libero , se sono oppresso , se sono nel peccato , se sono schiavo del peccato . Se sono schiavo parlo solo a comando , non ho rapporto , non mi rapporto se non a me stesso , solo a me stesso , non riconosco nessuno intorno a me e taccio , perché la mia voce è la più bella e non la concedo …… sì , il più bel tacer non fu mai scritto …. e il più bel tacer sono io e io sono bello , non ho nulla da spartire con l’uomo che pende dalla croce che non ha più sembianze umane , né con il bimbo nella culla , avvolto in fasce , che non ha ancora comportamenti umani ….. eppure quella è la verità , la verità fatta carne ….. l’innocenza . Concludo questa breve riflessione …..scriveva l’allora cardinale Ratzinger , in Dogma e Predicazione : “ Ecco la decisione della notte santa , la fede : noi accogliamo Dio in questo segno , e ci fidiamo di lui senza mormorare . Accoglierlo significa : porre se stessi sotto questo segno , sotto la verità e l’amore , che sono i valori più alti e più simili a Dio e , al tempo stesso i più dimenticati e i più silenziosi “ . Ecco la parola , il non tacere …..Buon periodo di Natale a tutti voi fratelli cristiani .