DOVUTE SPIEGAZIONI...

06.03.2017 15:25

Cari amici di Chiesa Controcorrente , sento il dovere di spiegare , brevemente , il perché ho percorso con voi , per qualche tempo e giornalmente , un tratto di sentiero sulla via della verità e perché poi , ho sentito l’onere di fare silenzio . La via della verità la si percorre non per se stessi ma per la verità stessa , che è gioia … e come è dolce il suo sapore , allo stesso tempo è amaro …. la verità è sconfitta , stare dalla parte della verità , in questo mondo , ci si condanna alla sconfitta …… sono cristiano , non certo un illuso , né tanto meno un rassegnato , questa lezione la conosco da sempre , è universalmente nota da sempre e per sempre come cristiano , e ancor più come prete , accetto una sconfitta che è la vittoria , nella logica cristiana , questo ha insegnato il Cristo ….. non sono gli onori di questo mondo che riempiono la vita di un cristiano ma ….. il coraggio della verità . Perché si prende posizione a favore della verità malgrado l’alto costo da pagare ... perché … ? Oltre che nel Martiriologio , lo si può leggere nella prefazione della vita di S. Agostino , scritta dall’episcopo Possidio , santo della Chiesa cattolica , vescovo , nel 397 , di Calama in Numidia . A confronto con il testo è doveroso domandarsi quale motivo spinge quell’uomo , Possidio , a scrivere quella biografia , cosa spinge quell’uomo , quel cristiano , a scrivere , cioè a far conoscere ad altri la sua verità , la verità …. Possidio , nella prefazione del suo scritto , si giustifica così : “ Per ispirazione di Dio creatore e reggitore dell’universo , memore del proposito di servire nella fede , per grazia del Salvatore , la Trinità divina e onnipotente , e già da laico e ora nell’ufficio episcopale (ciò , io lo potrei sostituire con la mia condizione che è l’ufficio presbiterale ) desiderando giovare all’edificazione della santa e vera chiesa cattolica di Cristo Signore con tutto ciò che ho ricevuto di ingegno e di parola , non ho voluto passare sotto silenzio ciò che , …… “ ( ed ora posso inserire la mia esperienza ) ….. che , per giustizia e trasparenza , deve essere portato a conoscenza della comunità cristiana . Ciò che ho scritto e affermato , non è per promuovermi , ma per promuovere con coraggio la verità ….. e per questo sono stato perseguito e sanzionato . Circa il mio silenzio , che ad un certo punto è calato , fra me e voi , cari amici di Chiesa Controcorrente , non è stata una fuga o peggio ancora un abbandono o un tradimento , ma è stato un atto voluto per preservare il mio ministero messo in pericolo , perché rifacendomi a ciò che Possidio scrive : “ … non deve essere certo l’abbandono del nostro ministero , senza il quale è certa la rovina del popolo nelle cose non di questa vita ma di quell’altra , di cui ci dobbiamo prendere cura in maniera incomparabilmente più attenta e sollecita “ . Quel silenzio voluto dunque , è stato da parte mia buon senso ….. non il ricatto ordito dalla controparte .