NUOVI PARADIGMI: SFUMATURE TATTILI

19.06.2015 08:32

Mi rifaccio al desiderio espresso dal vescovo della diocesi d’incoronare la statua della Madonna di Oropa nell’anniversario della sua prima incoronazione 400 anni fa, che dovrebbe avvenire il prossimo agosto dell’anno 2020. Per quella data l’odierno vescovo dovrebbe essere a riposo (emerito) il suo mandato infatti scadrà al suo 75 esimo compleanno dunque nel marzo 2018, ma ha desiderio di protrarlo sino all’anno 2020 per presiedere l’evento. Sono già da almeno cinque anni che si parla di quell’evento ( e nel 2020 ne avremo parlato per dieci…???!!!!) essendo il presule un faraone, amante delle cose che appaiono che lo portano alla visibilità delle cronache, amante dell’effimero. Si stanno già organizzando raccolte per finanziare corone d’oro e quant’altro, quelle “cose” barocche che luccicano, e la cosa più importante che costano, non per le sue tasche, ma spremendo con piagnistei e falsa pietà e sfruttando la buona fede del popolo. Ora con spirito di sobrietà nell’esaltazione della fantasia umana e della sua laboriosità artigianale ed artistica, nella logica del risparmio (non biellese ma di buon senso) dell’uso della materia povera ed ecologicamente testata, nel filone dell’arte contemporanea e povera e nel rispetto della povertà, propongo che l’incoronazione avvenga con una corona in plastica, usufruendo di materiale riciclato attraverso un concorso di idee internazionale (Oropa è patrimonio dell’ umanità, dunque centro globale) che raccolga le idee di artisti che usano materia povera, di recupero, come segno di questi tempi e propongo che la plastica da adottare quale materia di base sia di quella che nel tempo si degrada (tanto da scomparire per non lasciare traccia), tema fondamentale di una vera ecologia nel rispetto del creato. Il tema del creato, del suo rispetto, del rilancio ecologico è anche il tema dell’ultima e attesa enciclica di papa Francesco. Santa Teresa la grande sentenziava “solo Dio basta”, altro che corone, anniversari e parate da quattro soldi.