"COGLIONE"

11.12.2015 08:14

Dopo domani sarà il 13 dicembre si farà memoria di “ S. Lucia il giorno più corto che ci sia “ era una filastrocca che si recitavo in prima forse in seconda elementare 50 anni fa , anche se il solstizio di inverno è il 21 di dicembre il giorno più corto che sarà tra pochi giorni . Il buio è il tema di questi giorni e quello della comunicazione di cui ieri vi scrivevo , cari amici di Chiesa Controcorrente . Sono al buio , totale , avvolti da un manto di nebbia non vedono ad un palmo del loro naso , scrivono castronerie e neppure se ne accorgono , questa gente che ci governa dice e disdice basta vederli sfilare in passerella sia preti che laici .  Chiedono “ di approfondire e recuperare le 7 opere di misericordia corporale e le 7 opere di misericordia spirituale secondo le indicazioni di Papa Francesco “ e poi , per dargli lustro , accanto al papa scrivono anche che le indicazioni sono anche “ del Vescovo “ cioè del faraone che non sa che cosa siano le opere di misericordia , osservando attentamente il suo tenore di vita da principe , oppure lo sa ma non ha letto la comunicazione e vi spiego il perché , lo spiego a voi ma anche al faraone , mentre ai curatori della comunicazione dico che sono in mala fede . Al faraone lo spiego perché ho sempre la speranza che si desti da quel sonno o quello stato di torpore che la salita ai piani superiori gli ha provocato ……. mi illudo , ma sono contento così , in fondo mi considerano un imbecille e un c …….. ne ecco perché mi fanno avere in ritardo le comunicazioni , sbagliano o non indicano i miei indirizzi , non espongono i miei numeri telefonici , o gli indirizzi mail e solo un c …….. ne come me si illude che il faraone potrebbe destarsi dal sonno in cui è caduto dal 2001 , anno in cui è stato nominato feudatario , con sigillo , stemma e ritratto .

 Le sette opere della misericordia corporale comunque sono :

  • Dar da mangiare agli affamati ;
  • Dar da bere agli assetati ;
  • Vestire gli ignudi ;
  • Alloggiare i pellegrini ;
  • Visitare gli infermi ;
  • Visitare i carcerati ;
  • Seppellire i morti .

Le sette opere della misericordia spirituale comunque sono :

  • Consigliare i dubbiosi ;
  • Insegnare agli ignoranti ;
  • Ammonire i peccatori ;
  • Consolare gli afflitti ;
  • Perdonare i peccatori ;
  • Sopportare pazientemente le persone moleste ;
  • Pregare Dio per i vivi e per i morti .

Nella comunicazione poi ,danno le direttive , dal titolo OPERE DA INCENTIVARE , e le indicano , i progetti già in atto , quelli da sostenere e quelli in cantiere , hanno anche il coraggio o meglio la faccia di bronzo di scrivere che bisogna “ sensibilizzare e solo in seconda battuta raccogliere i fondi “ ma i progetti che fanno scorrere come i grani di un rosario sulla comunicazione ,sono tutti finalizzati alla raccolta di fondi ( prendono per c…..ni anche i fedeli ) . I soldi sono la loro unità , il loro totem , il loro dio , il loro idolo ; vivono per i soldi ed in loro funzione ecco perché sono pochi , sempre numericamente in meno ( per grazia di Dio) e la loro presenza sporca la Santa Madre Chiesa , la sporca e l’avvilisce come i mercanti nel tempio e c’è voluto Gesù , il Cristo , Dio per dirglielo in faccia .

Non una delle 14 opere è onorata da questi burocrati , è vero , danno da mangiare e da bere ma non agli affamati e se ci sono affamati non sono capaci ad individuarli , distribuiscono pasti , viveri e abiti a chi li richiede e questo è un’altra cosa da chi effettivamente ne necessita . Ricordo bene e lo avevo già scritto delle dimensione di una casa famiglia , che malgrado le pensioni di invalidità degli ospiti , gli stipendi del parroco , le offerte e l’aiuto dei pacchi viveri richiesti in chiesa , collaboratori del parroco negavano due borsa viveri alla settimana ad un pensionato che mai si presentava alla Mensa o ai centri caritas ma che di quel pacco aveva necessità . I carcerati li visitano ? C’è , stipendiato dallo Stato il cappellano del carcere …. così per visitare gli infermi all’ospedale …. mentre per i morti si seppelliscono a tariffa .

Le altre opere , quelle spirituali le delegano , le anziane signore per i rosari , mentre molti preti non pregano più il breviario e questo lo hanno insegnato , docenti e superiori , nel nostro seminario , il resto ai laici le top model , i modelli di laici che hanno famiglie modello , loro entrano nelle case della gente per formarli , al battesimo , al matrimonio , il parroco gli ha elevati al rango di maestri e quando viene il faraone sono portati sul palmo della mano , loro scuciono soldi per comprarsi e mantenere la posizione tanto agognata e conquistata , ma poi all’angolo della piazza del faraone spettegolano sul terzo e sul quarto , leggono la vita agli altri …… mentre i preti siedono nei CDA di banche e fondazioni  , fanno i soldi , li cercano , li amano , li adorano , cambiano l’auto …. sempre più belle , piene di confort , vanno a sciare , al mare , in crociera che sono poi i loro pellegrinaggi …… hanno fatto i soldi , si sono conquistati una posizione sociale , dall’ombra sono saliti alla ribalta ….. si sono procurati del bene , “ Ti loderanno perché ti sei procurato del bene “ recita  il Salmo  , per concludere “ l’uomo nella prosperità non comprende è come  gli animali che periscono “ .

Il consiglio, le disposizioni  per l’anno Giubilare ? Conducete  la vita di tutti i giorni , si è cristiani non nei tempi forti o negli anni Santi , ma tutti i giorni , “ siate “ come dice il Cristo “ prudenti come serpenti e semplici come colombe “ , “ fuggite il male con orrore , attaccatevi al bene “ cercando di miglioravi un pochino ogni giorno , ascoltate , osservate , valutate , scegliete , quindi  agite , liberi da ogni condizionamento che questa gente cerca di inculcarvi . Non dicono mai la verità , mentre Giovanni dà a noi speranza “ conoscerete la verità e la verità vi farà liberi “ .